Ci sono molte offerte di biscotti ricompensa per equidi, a prima vista tutti i prodotti sembrano uguali.

Occorre leggere gli ingredienti, allora si scoprirà che, in molti di essi, la materia prima vegetale è poca o del tutto assente.
Il valore aggiunto del prodotto è dato non solo dalla scelta di farine biologiche ma, soprattutto, da quanta materia vegetale si utilizza al posto degli aromi, che non possono in alcun modo sostituirla, ma solo esaltare artificialmente il sapore del biscotto.

Tutti i nostri ingredienti sono di origine italiana o CEE. Alcuni sono a km zero, come le carote e le mele, altri vengono dalla Sicilia, come la nostra meravigliosa carruba italiana. Gli aromi sono forse i migliori d’Italia e hanno fatto la storia del vermouth italiano.

Per la scelta degli ingredienti, Akhal Tekè non lesina e si adopererà sempre per offrire il meglio per i vostri cavalli… che sono anche un po’ i nostri!

biscotti ricompensa per equidi

Avena

Nel nostro caso farina di fiocco d’avena, che nella sua forma anche più grezza è tradizionalmente il cereale più impiegato nella dieta del cavallo. Ma perché? L’avena ha un maggior contenuto di fibra e un minor contenuto di amido rispetto agli altri cereali e questo la rende più sicura per non creare un sovraccarico di amido che potrebbe aumentare la predisposizione ad alcune malattie tipiche del cavallo, quali la laminite o le coliche. L’amido dell’avena è anche più digeribile di quello di parecchi altri cereali e poi l’avena ha un contenuto calorico inferiore sia a quello dell’orzo che a quello del mais.

biscotti ricompensa per equidi

Frumento

Nella farina tipo “o”, che come tutti sanno contiene il glutine, che conferisce elasticità all’impasto per il pane o per altre paste, nell’alimentazione equina l’uso del frumento è molto limitato e più che altro in crusca o farina.

biscotti ricompensa per equidi

Gusci o buccette di soia

Questi rappresentano la corticale esterna dei semi di soia e sono spesso usati come fonte di fibra perché contengono bassi livelli di lignina e sono una buona fonte di fibra digeribile.

biscotti ricompensa per equidi

Melassa

La melassa è il residuo fluido ed il principale sottoprodotto del processo di estrazione e raffinazione dello zucchero. Essa è una fonte di energia che viene usata soprattutto per migliorare l’appetibilità dei mangimi o per abbatterne la polverosità, la melassa di canna da zucchero ha una concentrazione di zuccheri totali del 48-54% ed è anche una buona fonte di potassio.

biscotti ricompensa per equidi

Semi di chia (Salvia Hispanica)

Questi apportano grandi quantità di calcio e sono una delle maggiori fonti vegetali per l’ottenimento di questo minerale, contengono inoltre acidi grassi essenziali Omega 3, in percentuale 7/8 volte maggiore di quella contenuta nel salmone. Questi acidi grassi aiutano a ridurre i processi infiammatori, stimolano il sistema immunitario, rinforzano gli zoccoli e contribuiscono alla salute di cute e mantello. La vitamina C contenuta in questi semi è circa 7 volte superiore alle arance, i semi di Chia hanno anche un altissimo effetto anti-ossidante, 4 volte più elevato del mirtillo, hanno però un basso tenore di zuccheri e amido, per questo sono adatti anche all’alimentazione di cavalli soggetti a insulino-resistenza, sindrome di Cushing, laminiti o disordini metabolici.
Questi semi sono anche ricchissimi di energia che deriva dall’alto contenuto in grassi (31%), proteine (17%), fibre (34%).
I semi di Chia da soli, sono consigliati nell’alimentazione equina, per quei cavalli che svolgono un’intensa attività agonistica, come per quelli che soffrono di disturbi metabolici, possono anche essere somministrati come aiuto in periodi di stress per i cavalli.

biscotti ricompensa per equidi

Olio di canapa

Esso è noto per il suo equilibrio ottimale tra Omega 3 e Omega 6, è ricco anche di aminoacidi e molte vitamine, tra cui A,E, B1,B, C etc.

biscotti ricompensa per equidi

Polpa di barbabietola demelassata

È un sottoprodotto dello zuccherificio, normalmente si trova con l’aspetto di piccoli frustolini bruni o nerastri oppure sotto forma di pellet. La loro umidità è pari al 10% circa mentre il contenuto di fibra è del 50% circa ripartito equamente tra cellulosa ed emicellulosa. La polpa di barbabietola viene demelassata dal saccarosio, ma presenta ancora una certa percentuale residua di zucchero e proteina (pari al 9% circa), con buona presenza anche di minerali, calcio soprattutto (1% circa, 10 volte più del contenuto di calcio rilevabile nei cereali). Avendo un così alto apporto di fibra, la polpa di barbabietola ha caratteristiche rinfrescanti e di alta digeribilità.

biscotti ricompensa per equidi

Farina di erba medica

È una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose, ed e’ diventata popolare come ottimo alimento per bovini da latte e per i cavalli. Contrariamente a quanto si crede, non e’ recente il suo utilizzo come alimento per gli animali da allevamento. L’erba medica infatti veniva già coltivata 2000 anni fa come foraggio. Essa era l’alimento principale utilizzato già dagli antichi persiani, greci e romani per i loro cavalli. L’erba medica e’ ricca di vitamine essenziali tra cui la A, D, E, K e B ed ha una maggior percentuale di sostanze nutritive digeribili rispetto a qualsiasi foraggio grezzo. Essendo cosi’ ricca di proteine, calcio, vitamine da’ una carica energica eccezionale ai cavalli.

Carota

Cocco

Mela

Banana

Carruba